Il Sindaco smetta di dire inesattezze o si faccia leggere il codice di procedura penale.

Pretestuosa… la Procura?

L’art. 50 c.p.p. stabilisce che il Pubblico Ministero esercita l’azione penale quando non sussistono i presupposti per la richiesta di archiviazione.
Pertanto, dire che l’esposto è pretestuoso significa – esclusivamente – dire che l’azione del P.M. è pretestuosa perché, se ha ritenuto di sviluppare l’indagine, è il P.M. che ha ritenuto non palesemente infondata la ipotesi della sussistenza di un reato.

Il Sindaco smetta di dire inesattezze o si faccia leggere il codice di procedura penale.

L’avviso di garanzia gli è stato notificato perché, evidentemente, l’indagine è arrivata al compimento di un atto al quale il difensore ha diritto di assistere (art. 369 c.p.p.).

Crede davvero che nessuno si accorga che del “pasticciaccio di via Garibaldi” (sede del Teatro Regio), che è questione politico-amministrativa a prescindere dal problema penale, il Sindaco non vuol parlare perché non sa come giustificarsi?

Giorgio Pagliari

Leave a Comment

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com